PROGETTI

Corviale

Riqualificazione di Corviale

TIPOLOGIA: Residenziale
LUOGO: Roma
ANNO: 2015
COMMITTENTE: ATER Roma
ATTIVITÀ: concept | Concorso internazionale di progettazione 2° posto
SUPERFICIE: 56.000 mq

Il progetto mira ad una completa riorganizzazione delle modalità di accesso e di distribuzione del sistema del CORPO I, nel rispetto del Bando. Tutte le modifiche sono operate nell’obiettivo di assicurare una maggiore connessione tra via Poggioverde e via Ferrari, nella consapevolezza di dover intervenire su un edificio ormai parte della storia dell’architettura italiana. Il progetto mira alla riconnessione di Corviale alla città e alla riserva naturale.
Grazie al riposizionamento delle cantine, il PT sarà direttamente e continuativamente accessibile da via Poggioverde, grazie alla realizzazione di un nuovo solaio orizzontale (copertura del nuovo vano garage posto al piano interrato) dove si alternano pavimentazioni, verde e servizi: uno spazio pubblico che rappresenterà l’ancoraggio del CORPO I alla città. Al PT sono riposizionati locali commerciali minimi, aree dedicate allo sport, piccoli giardini di pertinenza dei condomini, alberature e vasche di terra.
La diretta accessibilità dei corpi scala da via Poggioverde, consentirà inoltre una nuova distribuzione verticale che mira a trasformare l’attuale distribuzione di tipo collettivo, ad una sequenza di più gestibili ed autonomi corpi scala caratterizzati ciascuno da una propria individualità di tipo condominiale.
Progettazione e gestione intelligente dell’edificio si integrano nelle azioni di coibentazione diffusa dell’involucro opaco e Smart Energy in linea con le direttive europee 2020. La condivisione del progetto potrà essere gestita da un comitato locale attraverso una semplice applicazione su smartphone che metterà in rete le attività di scambio di prodotti e servizi offerti dagli abitanti.
Tramite una serie di nuove scale pubbliche, anch'esse direttamente accessibili attraversando trasversalmente il CORPO 1 da via Poggioverde, sarà possibile un diretto e sequenziale accesso a via Ferrari ed alla fascia esterna degli ex-garage dove si sviluppa un fronte continuo di servizi privati : laboratori artigiani, piccoli uffici professionali etc. Via Ferrari è reinterpretata come strada di vicinato ad uso prevalentemente pedonale: lungo il suo tracciato sono posizionati i due progetti di riqualificazione delle due piazze interne che si creano grazie alla ricollocazione dei parcheggi a raso nel nuovo garage interrato.